Russo: “La nomina di Lucia Borsellino rappresenta un riconoscimento alla competenza”

    41

    “La nomina di Lucia Borsellino è una risposta di indiscutibile qualità della Giunta di Governo che rappresenta un riconoscimento alla competenza, un cambio di passo della politica e dell’amministrazione, il segnale più tangibile di come vengono valorizzate le persone che lavorano con intensità e passione, che meritano, che faticano, che ci credono e che danno un grande contributo all’opera di cambiamento”.
    L’assessore regionale per la Salute Massimo Russo mostra la propria soddisfazione per la nomina di Lucia Borsellino a direttore generale del dipartimento attività sanitarie e osservatorio epidemiologico che fa capo all’assessorato regionale per la Salute.
    “Lucia Borsellino – prosegue Russo – è una persona a cui tutti i siciliani devono essere grati e non solo per l’importanza del cognome che porta ma perchè ha gestito l’ufficio del “Piano di Rientro” come meglio nessuno avrebbe potuto, consentendo alla Regione siciliana di conseguire straordinari risultati grazie ai quali è stato azzerato il deficit ed evitato il commissariamento”.
    Lucia Borsellino, 41 anni, laureata in farmacia, è nei ruoli dell’amministrazione regionale da quasi vent’anni e si è occupata del settore farmaceutico.
    E’ stata fortemente voluta dall’assessore Russo nella segreteria tecnica dell’assessorato della Salute.
    In seguito è stata chiamata a dirigere l’ufficio Piano di Rientro, monitorando e completando le centinaia di adempimenti previsti.
    Da dirigente dell’ufficio speciale per l’integrazione socio sanitaria si è occupata di coordinare la redazione del Piano sanitario regionale, strumento essenziale che mancava da quasi dieci anni.
    Durante la gestione Russo, ha seguito la prima gara centralizzata telematica per l’acquisto dei farmaci ospedalieri che ha permesso alla Regione di risparmiare nel triennio oltre 150 milioni di euro.




  • CONDIVIDI