Occhionero ascoltata in Procura Riflettori sul ruolo di Nicosia


PALERMO – Giuseppina Occhionero, deputata di Italia viva, è giunta al palazzo di giustizia di Palermo per essere ascoltata dai magistrati della Direzione distrettuale antimafia nell’ambito dell’inchiesta ‘Passepartout’. Si tratta dell’indagine che ieri ha portato al fermo di cinque persone, tra cui il suo ex collaboratore Antonello Nicosia. Secondo l’accusa quest’ultimo avrebbe sfruttato il suo ruolo di collaboratore di Occhionero per entrare nelle carceri italiane e veicolare messaggi all’esterno. Occhionero, che non risulta indagata, era accompagnata dall’avvocato Giovanni Bruno. Il legale ha infatti precisato: “Non ha bisogno di un avvocato”. Sono presenti tutti e tre i pm dell’inchiesta: l’aggiunto Paolo Guido e i sostituti Francesca Dessì e Calogero Ferrara.

Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
Occhionero ascoltata in Procura Riflettori sul ruolo di Nicosia


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer