Categorie
notizie

Mafia e usura, confisca da 8 milioni a imprenditore di Naso: ritenuto clan di Tortorici

Mafia e usura, confisca da 8 milioni a imprenditore di Naso: ritenuto clan di Tortorici

Confisca dei beni dal valore complessivo di 8 milioni di euro nei confronti di Nunzio Ruggieri, imprenditore di Naso del settore della macellazione e commercializzazione di pellame.Il provvedimento, eseguito dalla Direzione Investigativa Antimafia su provvedimento emesso dal Tribunale di Messina – Sezione Misure di Prevenzione, scaturisce dalle indagini economico-finanziarie coordinate dalla procura della Repubblica. Ruggieri è accusato non solo di una lucrosa e cospicua attività usuraia (per la quale è stato condannato in via definitiva nel 2009 per episodi risalenti tra il 1998 e il 2000), ma pure di essere legato ai clan mafiosi dei Nebrodi, del mandamento “tortoriciano”.Dalle dichiarazioni di Lenzo risalenti al 2002 era emerso che Ruggieri, nel 1999, tramite Carmelo Armenio – referente del clan su Brolo – “aveva chiesto che fossero incendiati i mattatoi di Sinagra, Barcellona Pozzo di Gotto e Giammoro, impegnandosi, nel contempo, a versare lire 50.000.000 all’organizzazione mafiosa”. Una circostanza che – sempre

L’articolo intitolato: Mafia e usura, confisca da 8 milioni a imprenditore di Naso: ritenuto clan di Tortorici è stato inserito il 2021-03-05 09: 54: 47 dal sito online (gds.)

Approfondisci

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo