La ragazza uccisa a coltellate Il 51enne resta in carcere


PALERMO – Rimane in carcere Antonino Borgia, il 51enne di Partinico che ha confessato l’omicidio di Ana Maria Lacrimoira Di Piazza, la ragazza di 30 anni che abita a Giardinello e uccisa a coltellate. Il gip ha accolto le richieste della procuratrice aggiunta Annamaria Picozzi e della sostituta Chiara Capoluongo che coordinano le rilevazioni condotte dai militari dell’arma. I militari sono risaliti all’uomo, venerdì pomeriggio, grazie alle telefonate di alcuni testimoni che hanno visto la ragazza sanguinante e inseguita dall’uomo tra Balestrate e Partinico.

Fondamentali si sono rivelate anche le telecamere della videosorveglianza di una villa, che hanno ripreso le fasi iniziali dell’aggressione: i proprietari hanno trovato delle tracce di sangue davanti all’abitazione e hanno lanciato l’allarme, nei filmati la …
Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
La ragazza uccisa a coltellate Il 51enne resta in carcere


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer