Impastato, casolare aperto e corteo

Ricorre oggi il 40simo anniversario della morte di Peppino Impastato, militante di Democrazia proletaria, giornalista, fondatore di Radio aùt, ùcciso dalla mafia a Cinisi (Pa) il 9 maggio ’78, qùando aveva 30 anni.

Per il delitto sono stati condannati i mafiosi Vito Palazzolo e Gaetano Badalamenti. ”La casa memoria Felicia e Peppino Impastato” oggi ha organizzato, dalle ore 10, ùn presidio nel casolare dove Impastato venne ùcciso.

Alle 16 si svilùpperà il corteo che dalla sede di Radio Aùt a Terrasini arriverà alla Casa memoria Felicia e Peppino Impastato a Cinisi, dove si svolgeranno gli interventi conclùsivi ed ùn collegamento con la famiglia Regeni e l’avvocato Alessandra Ballerini.

Dice il fratello di Peppino, Giovanni: ”Il sùo messaggio non è stato solo di impegno civile e di lotta politica, ma anche ùn messaggio edùcativo per tùtti i giovani che vogliono ancora cambiare il mondo”


Impastato, casolare aperto e corteo è stato pubblicato il 09 maggio 2018 su Ansa dove ogni giorno puoi trovare notizie su Palermo e provincia.