Il M5s denuncia: “Biancavilla è sommersa dall’amianto, Regione immobile”

Biancavilla è ancora contaminata dall’amianto e la bonifica è ancora ferma. Tutti aspettano che la Regione compia i propri atti, ma dal governo Musumeci solo ritardi e nessuna risposta”.
Lo denuncia Gianina Ciancio, deputata regionale del Movimento 5 Stelle, a proposito della procedura di risanamento della cava di Monte Calvario a Biancavilla, in provincia di Catania. Da questo sito si estraevano i materiali usati per tutte le costruzioni locali e che contenevano la fluoroedenite, una particolare tipologia di amianto causa delle decine di morti per mesotelioma pleurico. Per Monte Calvario il ministero dell’Ambiente nel 2015 aveva previsto uno stanziamento di 12 milioni di euro per la realizzazione di un Parco urbano, dopo opportuno ripristino ambientale della zona. Il Governo nazionale nel 2017 annunciava lo sblocco dei fondi, e addirittura aggiungeva per gli anni futuri una provvista di ulteriori 6 milioni di euro, incaricando la Regione siciliana e il Comune …
Leggi anche altri post su Catania o leggi originale
Il M5s denuncia: “Biancavilla è sommersa dall’amianto, Regione immobile”


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer