> Strage di Via d’Amelio, la cosa vera di Claudio Martelli all’Antimafia – Palermo 24h
notizie

Strage di Via d’Amelio, la cosa vera di Claudio Martelli all’Antimafia

Strage di Via d’Amelio, la cosa vera di Claudio Martelli all’Antimafia

«Ricordo che l’allora ministro dell’Interno Scotti chiamò il questore, il capo della Polizia mettendoli in guardia sui pericoli che correva Borsellino». Lo afferma l’ex ministro della Giustizia Claudio Martelli nell’audizione alla commissione antimafia della Regione Siciliana presieduta da Claudio Fava sul depistaggi nelle indagini sulla strage di via D’Amelio. Martelli ha ricordato anche che «ci furono riunioni in prefettura a Palermo sia subito dopo la strage di Capaci che dopo via D’Amelio» e ha aggiunto: «Da Roma io ho fatto molto, come Scotti, ho firmato il decreto dell’8 giugno, quello che si è dimostrato il più efficace atto dello Stato contro la mafia, ho chiamato Siclari, Giammanco». SULL’EX MINISTRO CONSO. «L’allora ministro della Giustizia Conso, a chi gli domandava del perché avesse revocato il 41 bis per centinaia di mafiosi, in 2 diverse occasioni, rispondeva: “volevamo dare un segnale di disponibilità all’ala moderata di Cosa nostra ai fini di

Il servizio intitolato: Strage di Via d’Amelio, la cosa vera di Claudio Martelli all’Antimafia è stato inserito il 2021-05-12 15: 22: 35 dal sito online (lasicilia.)

Approfondisci

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo

Show More