Sparito il Consiglio a Siracusa, il sindaco Italia: “Si sono autosfiduciati”

Sparita la democrazia a Siracusa, che da 24 ore non ha più l’organo di rappresentanza popolare. Tutti a casa i 32 consiglieri comunali eletti un anno e mezzo fa, per non avere votato il rendiconto del 2018. Si tratta di un fallimento della politica a tutti i livelli che lascia il governo di Siracusa nelle mani del sindaco Francesco Italia e della giunta. Al posto del Consiglio ci sarà un Commissario nominato dalla Regione. Il primo cittadino che non intende dimettersi, questa mattina ha detto: ” Su questa vicenda non c’è niente di politico, hanno semplicemente fatto un errore e si sono autosfiduciati. Ci sarà qualcuno che sperava di ottenere questo obbiettivo, ma non credo. Se qualcuno voleva dare una sfiducia al sindaco, aveva tutto il tempo e tutte le possibilità di farlo, prima o dopo”.
“Niente dimissioni, continueremo ad amministrare la città, anzi incrementeremo le interlocuzioni con i …
Leggi anche altri post su Siracusa o leggi originale
Sparito il Consiglio a Siracusa, il sindaco Italia: “Si sono autosfiduciati”


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer