Smantellata una bisca clandestina, 42 denunce

    29

    Ufficialmente era una associazione sportiva dilettantistica per il gioco del “poker texas hold’em”, affiliata  alle strutture federali.
    Di fatto, quella recentemente smantellata dai finanzieri, era una vera e propria sala da poker clandestina.
    La maschera di associazione sportiva non ha ingannato i finanzieri che, dopo accurate investigazioni, hanno accertato che, in quel locale, non si giocava solo per “sport”, ma erano in ballo soldi veri e l’ingente somma rinvenuta e sequestrata dai finanzieri è la prova certa dell’ipotesi investigativa.
    Il titolare, pur in possesso di una licenza comunale per la somministrazione di alimenti e bevande, non aveva alcuna autorizzazione rilasciata dalla locale Questura nè dallaAmministrazione autonoma dei Monopoli di Stato.
    All’interno del locale, intente al gioco, vi erano ben 41 persone che, insieme al titolare del locale, sono state denunciate alla Procura della Repubblica di Palermo, per l’esercizio del gioco d’azzardo.




  • CONDIVIDI