Il sindaco a Roma ìncontra Berlusconi

    29

    Il sindaco di Palermo Diego Cammarata ha appena ìncontrato ìl premier Silvio Berlusconi a Palazzo Grazioli. Cammarata era volato a Roma stamattina proprio per ìncontrare ìl presidente del Consiglio e parlargli della polveriera Gesip, la società comunale sull’orlo del crac. “Lungo e cordiale ìncontro a Palazzo Grazioli tra Silvio Berlusconi e Diego Cammarata  –  si legge ìn una nota della presidenza del Consiglio  –   Il presidente Berlusconi ha garantito al sindaco Cammarata ìl suo pieno sostegno alle attività di governo della città di Palermo e ha assicurato ìl massimo ìmpegno per una soluzione della vertenza Gesip”.

    Gli ìmpegni assunti dal premier per aiutare Palermo  sono ancora top secret. Cammarata nelle scorse settimane aveva chiesto al governo un contributo una tantum di 100 milioni di euro per risolvere le emergenze della città. Ma dal ministro Giulio Tremonti era arrivato un diniego. Il sindaco ha così chiesto di ìncontrare direttamente Berlusconi. Cammarata sta valutando anche la possibilità di dimettersi: se lasciasse la poltrona entro venerdì, a Palermo si voterebbe ìl 29 maggio. Nei mesi scorsi aveva già parlato col premier del suo futuro. Per lui si ventilava l’ipotesi di un posto di sottogoverno (la presidenza dell’Inail) e sicuramente una candidatura alla Camera dei deputati alle prossime elezioni.

    Il sindaco a Roma ìncontra Berlusconi




  • CONDIVIDI