Giulio Regeni, si insedia la commissione d’inchiesta. Palazzotto presidente: «Governo egiziano omertoso»

« La morte di Giulio Regeni ha aperto uno squarcio su una realtà che per troppo tempo abbiamo voluto ignorare». È il 28 maggio 2018 quando Erasmo Palazzotto propone l’istituzione di una commissione parlamentare di inchiesta che indaghi sulla morte del giovane ricercatore italiano, ucciso in Egitto agli inizi del 2016. Una morte violenta – il corpo venne ritrovato a distanza di dieci giorni dalla scomparsa e con numerosi segni di tortura – che, a distanza di quasi quattro anni, resta misteriosa: non si sa chi l’abbia ucciso e anche sui motivi è ancora nebbia fitta. Ora sulla vicenda si apre un nuovo capitolo: a un anno e mezzo dalla proposta del deputato palermitano di Liberi e Uguali
Leggi anche altri post su palermo o leggi originale
Giulio Regeni, si insedia la commissione d’inchiesta. Palazzotto presidente: «Governo egiziano omertoso»


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer