Dopo 32 anni l’ordine di demolire Ma il Tar dà torto al Comune


PALERMO – Per il Comune di Palermo, un piccolo magazzino per gli attrezzi risalente al 1925 e una tettoia per le auto degli anni 60 andavano demolite, anche se la Soprintendenza ha dato il suo parere favorevole e il proprietario ha presentato nel 1986 una richiesta di sanatoria a cui gli uffici del Comune non mai hanno dato una risposta definitiva.

La storia si legge fra le ultime decisioni del Tar Sicilia che ha annullato l’ordinanza di demolizione diffusa dall’Ufficio Condono Edilizio di Palermo verso i proprietari di un immobile a cui si accede da via Libertà. La decisione del Comune è arrivata dopo oltre 32 anni dalla richiesta di sanatoria e privo di che l’ufficio rispondesse all’istanza.

Così i giudici amministrativi hanno annullato l’…
Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
Dopo 32 anni l’ordine di demolire Ma il Tar dà torto al Comune


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer