EnnaMessina

Carenza di dottori di base, Pietraperzia e in difficoltà

#Enna

Il sindaco Salvuccio Messina ha domandato all’A.S.P un intervento: derogato provvisoriamente il limite massimo di 1.800 assistiti in attesa della copertura dei posti vacanti

PIETRAPERZIA (EN) – Il tema della sanità e in modo particolare quello dei dottori di famiglia e sempre stato molto delicato per i piccoli comuni dell’entroterra siciliano, per via della carenza di strutture e principalmente della difficoltà di reperire personale. Una situazione che nelle ultime settimane ha colpito anche Pietraperzia, dove il sindaco Salvuccio Messina si e ritrovato a dover fronteggiare una grossa carenza di dottori di base all’interno dei confini comunali, venutasi a creare con la cessazione del servizio da parte di 3 dottori per raggiungimento dell’età pensionabile.

Il Sindaco del Comune ennese infatti, nei giorni passati ha discusso il tema durante una riunione congiunta con il direttore generale dell’A.S.P di Enna, Francesco Iudica, e il direttore delle Cure primarie Franco La Tona, tenutasi presso gli uffici dell’A.S.P. Nel corso dell’incontro Messina ha evidenziato tutte le problematiche e i disagi che tale mancanza di personale medico ha causato per i cittadini di Pietraperzia, chiedendo un intervento da parte dei dirigenti dottori.

Un’altra riunione si e poi svolta nei giorni di seguito nella sede della Rsa Flavia Martinez, dove era presente una rappresentanza del Comune composta dal Sindaco, dal Premier comunale Giuseppe Micciché e dall’assessore Lorenza Nicoletti, oltre che il direttore di Distretto di Piazza Armerina, Rosaria Colletto. Proprio quest’ultima ha annunciato ai rappresentanti del Comune che sebbene l’attenzione prestata dagli organi preposti dell’A.S.P di Enna, per via della carenza di dottori, non e stato probabile ricoprire i posti mancanti, malgrado l’istanza pubblicata con bando all’Assessorato regionale, non potendo neanche affidare un incarico temporale per l’indisponibilità dei dottori.

L’A.S.P di Enna ha pertanto, nelle more dell’espletamento delle procedure atte a ricoprire i posti lasciati liberi dai dottori di famiglia andati in pensione, autorizzato i 3 dottori di base allo stato attuale in servizio nel Comune di Pietraperzia, a derogare dal massimale di scelta fino a 1.800 assistiti, cercando una soluzione temporanea al grosso disagio dei cittadini.

“L’Amministrazione comunale – ha comunicato il sindaco di Pietraperzia Salvuccio Messina – si e subito premurata per far sì che il disagio potesse essere risolto dall’A.S.P di Enna. L’enorme carenza di personale, presente in tantissimi presidi dottori della penisola, ci ha però costretto a tamponare la situazione con interventi temporanei ma volti a mantenere un servizio dignitoso per tutti i cittadini”.

“Ci auguriamo – ha alla fine concluso Messina – che l’A.S.P e tutti gli Enti preposti, possano risolvere il problema velocemente così da ritornare ad avere un servizio medico efficiente per tutti i cittadini che ne hanno bisogno”.


PAGN2931 => 2022-12-06 09:03:59

Enna

Show More

Articoli simili