CataniaPalermoRagusaTrapani

Vittoria in rimonta per il Catania, Palermo e Rizzo ribaltano il Trapani

#Trapani

Riscatto doveva essere e riscatto e stato. Con tanta fatica. Fa festa il Catania che vince in rimonta 2-1 il derby siciliano col Trapani davanti al pubblico amico dello stadio Angelo Massimino. I rossazzurri si rialzano dopo lo scivolone di domenica scorsa sul campo del Santa Maria Cilento, centrano la tredicesima vittoria in campionato. Un successo destinato a Sinisa Mihajolovic, ex tecnico del Catania, scomparso pochi giorni fa dopo una lunga malattia.

Gli etnei, da un lungo periodo campioni d’inverno, chiudono l’andata del girone I del campionato di serie D con 42 punti, frutto di 13 vittorie, 3 pareggi ed un ko con 10 lunghezze di vantaggio su Lamezia Terme, vittorioso 1-0 sul campo della Cittanovese, e Locri che si e aggiudicato per 1-0 la sfida col Real Aversa.

Un successo che chiude il 2022 col botto per i rossazzurri che però hanno sudato le classiche 7 camice per avere la meglio sul Trapani passato in vantaggio dopo la mezz’ora su un ineccepibile calcio di rigore trasformato da Kosovan. Ad inizio ripresa il Catania piazza l’1-2 che mette ko gli ospiti. Segnano Palermo e Rizzo in rapida successione. Il Trapani non riesce a reagire ma gli etnei non riescono a chiuderla. Finisce 2-1 per i rossazzurri davanti ad oltre 14.000 spettatori. Ora pausa, il campionato ripartirà l’8 gennaio con la sfida interna al Ragusa per la 1ª giornata di rientro.

Le scelte di Ferraro, tornano Lodi, Forchignone e Jefferson

Ferraro manda il campo il Catania con alcune novità rispetto a domenica scorsa. Ritorna Lodi a centrocampo, Forchignone e Jefferson in avanti. Ritorna Rapisarda dietro così come Lubishtani fin dal 1º minuto al posto di Vitale.

Nel ricordo di Sinisa Mihajlovic

Il Catania ha ricordato Sinisa Mihajlovic, nello stadio dove fu protagonista, guidando dalla panchina i rossazzurri ad una memorabile rimonta in classifica, dall’ultimo posto alla salvezza anticipata e con record di punti. Osservato un minuto di raccoglimento.

Avvio equilibrato

Prima mezz’ora di partita equilibrata tra rossazzurri e granata che si sono annullati a vicenda senza creare troppe occasioni degne di nota. I padroni di casa collezionano alcuni angoli mentre gli ospiti ci provano dalla distanza senza impensierire più di tanto Bethers.

Trapani avanti su calcio di rigore

Il 1º vero lampo della partita si concretizza poco dopo la mezz’ora. Marigosu penetra in area in maniera pericoloso e viene atterrato da Lorenzini. Per l’arbitro e rigore, ineccepibile. Dagli 11 metri Kovosan non si fa pregare e sconfigge Bethers per lo 0-1. Il Catania e costretto ad inseguire al Massimino per la 1ª volta nella stagione.

Gol non gol del Catania

Al 39’ il Catania reclama per un sospetto gol non convalidato. Jefferson avrebbe appoggiato in rete sebbene il salvataggio della difesa ospite sulla linea. Per gli etnei il provvedimento e arrivato col pallone che ha gia varcato la linea di porta, per il direttore di gara, invece, non e gol. E Forchignone e ammonito per proteste.

I rossazzurri perdono Jefferson

E nel finale del 1º tempo arriva una tegola per il Catania. Si arresta Jefferson per un infortunio. Verosimilmente per uno stiramento. Ferraro e costretto a cambiare poco prima della fine del 1º tempo. Entra De Luca.

Uno-due ed il Catania ribalta la situazione

Il Catania ritorna in campo con cattiveria. Il Trapani, di contro, sembra aver perso smalto. Gli etnei trovano 2 reti in rapida successione. Al 49’ pareggia Marco Palermo che sfrutta un contropiede manovrato da Sarno che mette in mezzo il pallone spinto di testa dal centrocampista rossazzurro.

Passano 3 minuti e Rizzo ribalta la situazione finalizzando una nuova azione di prepotenza dei padroni di casa che praticamente entra in area piccola con 3 giocatori a testimoniare la voglia di scardinare la difesa Granata.

Rossazzurri sfiorano il 3º gol

Al 4º d’ora della ripresa il Catania potrebbe siglare il 3º gol con Sarno che parte in contropiede ed ha una prateria libera ma i difensori del Trapani lo rimontano e l’azione sfuma. Poco dopo lo stesso Sarno sembra avere problemi muscolare ed esce sostituito da Russotto.

Il Trapani prova a reagire

Alessandro Monticciolo, il tecnico del Trapani, prova a scotere i suoi ed al 67’ opera il 1º cambio: entra Catania esce Cangemi ed i Granata cominciano a spingere alla caccia del pareggio. Poi Santapaola e Mangiameli al posto di Marigosu e Romano. Finale molto equilibrato a Catania. Il Trapani prova a spingere, ma la difesa rossazzurra e attenta.

Il Catania sbaglia il 3-1 con De Luca, gli ospiti non recuperano

Clamorosa palla gol al 1º minuto di recupero con Russotto che con una magia libera De Luca a tu per tu davanti al portiere del Trapani. L’attaccante del Catania però non e freddo, né lucido ed anziché passare a Chiarella libero al centro da marcature, si fa recuperare dal portiere avversario che blocca.

Gli ospiti provano dalla distanza e conquistano un angolo che però non ha effetto. I rossazzurri alleggeriscono provando il contropiede e Russotto al 4′ minuto di recupero si invola sulla fascia fermato irregolarmente da Santapaola. Sul calcio di punizione poi la sfera viene ribattuta e l’arbitro fischia. E’ festa rossazzurra.

Catania-Trapani, il tabellino

Catania: Bethers; Rapisarda (dall’87’ Ferrara), Castellini, Lorenzini, Lubishtani; Rizzo, Lodi (cap.) (dal 77’ Di Grazia), Palermo; Sarno (dal 62’ Russotto), Jefferson (dal 44’ De Luca), Forchignone (dal 52’ Chiarella). Tecnico Giovanni Ferraro. A disposizione: Groaz, Pedicone, Giovinco, Privitera.

Trapani: Summa; Carboni (cap.), De Pace, Gonzalez; Pipitone, Cangemi (dal 71’ Catania); Marigosu (dal 77’ Santapaola), Kosovan, Romano (dall’82’ Mangiameli); Mascari, Musso. Tecnico Alessandro Monticciolo. A disposizione: Di Maggio; Cellamare, Galletti, Scuderi, Ngyir, Oddo.

Arbitro: Felipe Salvatore Viapiana di Catanzaro. Assistenti Granata (Viterbo) e Cozza (Paola).

Reti: 32’ Kosovan (Rig); 48’ Palermo; 51’ Rizzo

Note: Spettatori 14.197. Un minuto di silenzio in memoria di Sinisa Mihajlovic.

Ammoniti: De Pace (Trapani), Forchignone (Catania), Palermo (Catania), Marigosu (Trapani), Lorenzini (Catania), Gonzalez (Trapani), Santapaola (Trapani).

Recuperi: 4’ e 5’.


PAGN2946 => 2022-12-21 16:45:14

Trapani

Show More

Articoli simili