Un tappeto di profilattici e fazzoletti Parco Gioeni, le accuse di Zappalà


CATANIA – Profilattici, fazzoletti, segnali inequivocabili di rapporti sessuali consumati dove dovrebbero giocare bambini. Queste le condizioni del parco Gioeni descritte dal consigliere comunale di Con Bianco per Catania, Lanfranco Zappalà, sulla propria pagina Facebook.  “Un luogo dove si trovano più preservativi che giochi per bambini – scrive l’esponente politico che, a metà tra l’ironia e la serietà aggiunge:

“Più che parco Gioeni lo definirei “Parco Dell’amore”.  Di notte diventa alcova per decine di coppiette – prosegue denunciando “sesso tra i vialetti asfaltati, tra i percorsi in terra battuta e perfino sulle panchine. Un mare di fazzolettini e di profilattici per dimostrare che…appena si fa buio, il viavai di coppiette”.

Sotto accusa il buio, la mancanza di controlli ma anche di iniziative atte …
Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
Un tappeto di profilattici e fazzoletti Parco Gioeni, le accuse di Zappalà


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer