Trasversale sicula, atto finale Sabato l’arrivo a Kamarina


COMISO (RAGUSA) – Un traguardo sospirato che a giorni verrà tagliato da un fiume di camminatori. Sabato 16 novembre i trasversali, del secondo cammino internazionale, giungeranno al promontorio archeologico di Camarina, sul litorale ibleo, meta finale di questo lungo tracciato siculo. Ben 44 giorni di cammino, inaugurati nelle acque fenice di Mozia nel trapanese, e che ancora una volta si sono rivelati, per italiani e stranieri, una delle avventure più belle per riscoprire la Sicilia.

L’Antica trasversale assicura l’interesse verso un nuovo modo di viaggiare, slow ma anche green. Tra esili mulattiere, antiche vie sacre e vecchie rotte commerciali, nei suoi 620 chilometri, il cammino offre una visione geostorica di come il paesaggio rurale si sia evoluto nel corso del tempo ma anche una visione dettagliata di tutte le risorse fruibili …
Leggi anche altri post su Ragusa o leggi originale
Trasversale sicula, atto finale Sabato l’arrivo a Kamarina


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer