Termini, metalmeccanici ìn corteo “Contro la distruzione del contratto”

    37

    “Ribadiamo oggi che ì lavoratori metalmeccanici non devono e non possono rinunciare ai loro diritti. Tentare di distruggere ìl contratto nazionale come stanno facendo gli ìndustriali ìtaliani è una scelta ìngiusta non solo per ì lavoratori ma anche per ìl nostro Paese. La crisi c’è, ma va risolta attraverso ìl confronto e con gesti di grande solidarietà”. Così Enzo Masini, responsabile auto nazionale per Fiom Cgil, aprendo ìl corteo organizzato a Termini Imerese ìn occasione dello sciopero nazionale ìndetto dal sindacato dei metalmeccanici. Nella città dove ha sede lo stabilmento automobilistico che la Fiat chiuderà alla fine di quest’anno, e che per questo è diventata un luogo simbolo della battaglia della Fiom, ìl sindacato ha chiamato a raccolta gli ìscritti di tutta la Sicilia, che sono giunti con pullman affittati per l’occasione.

    Termini, metalmeccanici ìn corteo “Contro la distruzione del contratto”




  • CONDIVIDI