Processo alla nuova mafia In 51 scelgono l’abbreviato


PALERMO – In cinquantuno saranno processati con il rito abbreviato. La stragrande maggioranza degli imputati, a cominciare dai boss della nuova cupola di Cosa Nostra, ha scelto il rito alternativo. Il processo sarà celebrato allo stato degli atti già a disposizione del giudice Rosario Di Gioia e, come previsto dal rito, in caso di condanna gli imputati avranno uno sconto di un terzo della pena.

Il blitz dei militari dell’arma del Comando provinciale di Palermo, coordinati dal procuratore aggiunto Salvatore De Luca e dei sostituti Bruno Brucoli, Amelia Luise, Francesca Mazzocco, Dario Scaletta e Gaspare Spedale, bloccò la nuova commissione provinciale di Cosa Nostra. I capimafia si riunirono a maggio del 2018 in una palazzina di Baida.

Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
Processo alla nuova mafia In 51 scelgono l’abbreviato


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer