Sfincione bagherese – La ricetta per farlo in casa

Lievitati e fritti

C’è stato un periodo, molti anni fa, in cui la città di Bagheria, grosso centro alle porte di Palermo, nel periodo che andava dall’8 dicembre fino all’Epifania, era un tripudio di profumi provenienti dai numerosissimi forni che sfornavano senza sosta lo Sfincione bagherese. Non c’era famiglia in cui le massaie portassero a cucinare il proprio sfincione stando ben attente che non venisse confuso con quello di un altro. Questa tradizione popolare, col passare degli anni, si è andata perdendo ma, in compenso, ciò che prima era limitato ad un periodo ben definito, è oggigiorno esteso lungo tutto l’anno. I numerosi panificatori che ancora oggi operano a Bagheria quotidianamente non fanno mancare ai propri clienti la possibilità di gustare questa sublime golosità. La stessa sorte che è toccata alla Favazza termitana quando, ricordi di bambina, la notte dell’Immacolata le vie della mia città erano invase da interminabili file di teglie che si dirigevano verso i forni cittadini.

Tornano alla ricetta possiamo definire lo sfincione bagherese come una schiacciata di pasta di pane, alta ma molto morbida, che viene condita da vari strati di condimenti o “conse”.  Le conse che caratterizzano lo sfincione bagherese sono tre: un primo strato formato da una salsa d’olio d’oliva extravergine in cui sono state sciolte delle acciughe salate (anche se la ricetta originariamente prevedeva le sarde salate) che viene spennellata sulla superficie dell’impasto; un secondo strato composto da fettine di formaggio fresco come la tuma, spesse circa 1/2 centimetro e infine l’ultimo composto da mollica di pane fresco sbriciolata, privata dalla crosta la quale, dopo essere stata leggermente tostata in olio EVO, viene aromatizzata con caciocavallo grattugiato, cipolla, acciughe salate, sale, pepe e origano.


Leggi anche altri articoli di Lievitati e fritti o leggi la fonte

Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer