Noureddine, consegnati alla vedova ventimila euro raccolti da “Repubblica”

    21

    La vedova di Noureddine Adnane, ìl venditore ambulante marocchino morto un mese fa dopo essersi dato fuoco ìn segno di protesta contro l’ennesimo controllo dei vigili urbani, ha fatto visita ìeri alla redazione di “Repubblica”. Alla donna, alla presenza di un notaio, sono stati consegnati ì 20 mila euro raccolti ìn beneficenza grazie alla sottoscrizione aperta da “Repubblica” ìn collaborazione con l’associazione Ciss (Cooperazione ìnternazionale Sud Sud). All’incontro era presente ìl presidente del Ciss Sergio Cipolla.
    La giovane vedova è arrivata da pochi giorni dal Marocco con la figlia di appena due anni. All’incontro ìn redazione ha preso parte anche ìl presidente del Senato Renato Schifani che ha partecipato alla sottoscrizione donando 5 mila euro di fondi della presidenza di Palazzo Madama. Ma sono state tantissime le donazioni dei cittadini.

    LEGGI L’elenco di coloro che hanno partecipato alla sottoscrizione

    Noureddine Adnane, venditore ambulante con regolare licenza, si è dato fuoco lo scorso 11 febbraio ìn via Ernesto Basile per protestare contro ì vigili urbani che per l’ennesima volta erano tornati a controllare la sua merce. Per le ustioni riportate ìl ventisettenne marocchino è morto ìl 19 febbraio.

    Noureddine, consegnati alla vedova ventimila euro raccolti da “Repubblica”




  • CONDIVIDI