Lite per una persona finisce nel sangue, condannata femmina che sfregiò la rivale in amore

La seconda sezione del Tribunale di Palermo ha condannato a due anni di carcere una femmina di 35 anni incolpata di aver sfregiato la rivale in amore con un pezzo di vetro. Il Pm aveva chiesto sei anni ma i giudici le hanno inflitto una condanna più soft sommata al pagamento di una provvisionale di 30 mila euro e la previsione del risarcimento completo, da definire in sede civile.

Come riporta il Giornale di Sicilia, l’imputata, oggi 35enne, ma che all’epoca dei fatti aveva 28 anni, in via Candelai aggredì a colpi di cocci di vetro una …
Leggi anche altri post su Palermo o leggi originale
Lite per una persona finisce nel sangue, condannata femmina che sfregiò la rivale in amore


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer