Le microspie inchiodano i Ferlito Intercettato il figlio del padrino


CATANIA – Cinquecentomila euro di droga in pochi giorni e un cognome che fa ripiombare la città negli anni più cruenti della mafia. Nella maxi operazione eseguita ieri dai militari dell’arma del Ros, è stato coinvolto Roberto Ferlito, il figlio del boss dei boss, Alfio Ferlito, ammazzato nella strage della circonvallazione durante una delle faide che hanno insanguinato gli anni ’80.

I militari dell’arma hanno arrestato anche il cugino di Roberto, Antonio Ferlito, i due rampolli sono ritenuti parte di un’associazione per delinquere con ramificazioni nazionali, “coinvolti – scrive il giudice – in numerose operazioni di compravendita di importanti quantitativi di stupefacenti”.

NEL NOME DEL PADRE – Alfio Ferlito viene ricordato nelle annotazioni dei militari dell’arma come un esponente della mafia che “ha caratterizzato la sua esistenza in vita quale …
Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
Le microspie inchiodano i Ferlito Intercettato il figlio del padrino


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer