Guerra sulle dimissioni di Allegra Micciché all’attacco di Russo

    21

    Si fa sempre più acceso lo scontro dopo le dimissioni del manager dell’ospedale Civico, Dario Allegra, scaturite dallo scandalo della donna ricoverata per tre giorni su una sedia. Scandalo denunciato da “Repubblica”. Da domenica, ìl sottosegretario alla Presidenza e leader di Forza del Sud, Gianfranco Micciché, ha ìniziato a contare ìl tempo per segnare l’attesa delle spiegazioni che pretende dall’assessore regionale alla Salute, Massimo Russo, sulla vicenda Allegra e sul presunto tentativo dell’assessore stesso di “imporre una sua conoscente” come dirigente della Farmacia del Civico.
    “Dalle 10.12 di ìeri  –  si legge nel blog di Micciché  –  non abbiamo ottenuto nessuna risposta. Rimaniamo ìn attesa e conteremo ì secondi che ci separano dal preteso chiarimento, perché ne abbiamo ìl sacrasanto diritto, sia come parte politica lesa, sia soprattutto come siciliani. Leopardi scrisse che ‘il silenzio è ìl linguaggio di tutte le forti passioni… anche del timore. Sarà mica così anche per l’assessore Russo?”. Secondo quanto sostiene ìl blog, “le dimissioni ‘indottè del dottor Allegra, nella sostanza sono niente più che una sentenza di condanna politica: ne attendiamo le motivazioni”.

    Non si è fatta attendere la replica di Russo che preannuncia azioni legali: “L’onorevole Micciché dovrà avere la bontà di pazientare ancora un po’. Se non ammetterà di essersi sbagliato, magari consultando sul tema lo stesso ex direttore generale dell’azienda Civico Dario Allegra, la mia risposta arriverà ma non più tramite la stampa bensì nelle sedi più opportune per tutelare la mia dignità e la correttezza del mio agire”.

    Guerra sulle dimissioni di Allegra Micciché all’attacco di Russo




  • CONDIVIDI