Categorie
notizie

Dati Coronavirus truccati, il Gip: «Si voleva dare immagine della sanità migliore di quella reale»

Dati Coronavirus truccati, il Gip: «Si voleva dare immagine della sanità migliore di quella reale»

Le intercettazioni che vengono fuori dall’inchiesta della Procura di Trapani sui dati Coronavirus truccati in Sicilia sembrano un pozzo senza fondo e gettano una luce sinistra sula gestione dell’emergenza sanitaria in Sicilia. «Ora mi chiamò Ruggero, dice, domani mattina rivediamo tutti i parametri –  dice in una intercettazione la dirigente Maria Letizia Di Liberti col dipendente dell’Asp – da una settimana all’altra e vediamo effettivamente qual è il parametro che ci ha fatto scattare l’arancione, per capire magari come procedere. Perché il problema fondamentale è se diventiamo completamente zona rossa. E quindi, niente ora mi sono sentita con lui, poi gli ho detto che secondo me e tutti i ragazzi che domani ritornano da Milano. C’è un sacco, domani scapperanno».  La gip di Trapani nella ordinanza per gli arresti sui falsi dati sul Coronavirus scrive: «Quanto al fine ultimo perseguito attraverso la deliberata e continuata alterazione dei dati pandemici,

Il servizio intitolato: Dati Coronavirus truccati, il Gip: «Si voleva dare immagine della sanità migliore di quella reale» è stato inserito il 2021-03-30 13: 59: 47 dal sito online (lasicilia.)

Leggi

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo