Cep, studenti della Saladino a scuola di street art . «Così si stimola senso di attaccamento al quartiere»

Aprirsi alla città grazie al linguaggio dell’arte urbana per entrare in contatto con il quartiere in cui si vive, sfruttandone a pieno potenzialità e risorse. Magari riuscendo anche a dare un contributo, a riqualificare gli spazi che vorremmo vedere diversi. Uno sguardo attento sulla città è quello che parte dagli oltre sessanta studenti delle primarie e secondarie di primo grado dell’Istituto Saladino al Cep,  grazie al progetto Risveglia la città promosso con il sostegno della MiBac e di Siae, nell’ambito dell’iniziativa Per chi crea. Un progetto che è arrivato primo in Italia nella sua categoria, Arti visive performative e multimediali, e che prevede tre distinti laboratori, che inizieranno giovedì prossimo guidati da tre artisti: uno italiano, Yuri Hopnn, e due internazionali:  la spagnola Julieta XLF
Leggi anche altri post su palermo o leggi originale
Cep, studenti della Saladino a scuola di street art . «Così si stimola senso di attaccamento al quartiere»


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer