Catania, ai domiciliari e con un chilo di droga in casa: pregiudicato finisce in carcere

Un chilo di marijuana è stato sequestrato a Catania dalla polizia di Stato nel quartiere San Cristoforo nell’abitazione di un uomo di 46 anni che era agli arresti domiciliari, Filippo Scaglione, che è stato arrestato per detenzione di droga.

Gli agenti hanno fatto irruzione in casa dell’uomo, in via Adele, dopo aver notato un andirivieni di persone.

Scaglione era già stato arrestato dalla polizia nel gennaio del 2015 in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere per associazione mafiosa (clan dei Cursoti Milanesi) emessa dal Gip, associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e per il tentativo omicidio di un presunto esponente del clan Cappello – Bonaccorsi, Orazio Pardo, commesso in concorso con altri esponenti di spicco dei Cursoti Milanesi, tra cui Francesco Di Stefano e Carmelo Di Stefano, cugino di Scaglione.

Filippo Scaglione è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.