Calcio, l’arbitro di Trapani restituisce il tempio dorico regalato dalla società Akragas

41
Calcio, l'arbitro di Trapani restituisce il tempio dorico regalato dalla società Akragas
Calcio, l'arbitro di Trapani restituisce il tempio dorico regalato dalla società Akragas

Ieri, dopo la partita tra Akragas ed Oratorio S. Ciro e Giorgio, si è verificato, purtroppo, un brutto episodio che ha visto coinvolto l’arbitro della gara, il Sig. Lipari di Trapani.
“Come nostra consuetudine – dice il presidente del Gigante, Giovanni Castronovo – abbiamo omaggiato al suo arrivo il Sig. Arbitro con una statuetta raffigurante il Tempio della Concordia, simbolo di Agrigento. Un gesto di cordialità che da sempre ci contraddistingue e che è stato ogni volta apprezzato da tutti coloro che lo hanno ricevuto. Purtroppo, l’arbitro in questione, forse per qualche polemica dovuta ad alcune proteste del pubblico per la sua direzione della gara (che comunque fanno parte del gioco), a fine partita, presentandosi presso la segreteria, ha restituito, non accettandolo, il dono che gli avevamo fatto, con toni sprezzanti e francamente incomprensibili. Il tutto si è verificato alla presenza di alcuni esponenti delle forze dell’ordine (Digos e polizia scientifica) presenti nell’antistadio dell’Esseneto. Ciò costituisce a nostro parere una mancanza di rispetto nei confronti della Società e della Città in primo luogo. Siamo sicuri che gli organi competenti vorranno prendere dei provvedimenti, per un gesto scortese quanto inopportuno”.