Braciole messinesi – ricetta tipica siciliana

Secondi piatti

Anche tu hai l’abitudine di definire “bella” una cosa “buona”? Se sei siciliana/o come me sicuramente si, a assicura che qui da noi si comincia a mangiare con gli occhi. Il bello e il buono si confondono e si intrecciano e la vista, il gusto e l’olfatto compongono una armonia di profumi e di sapori fino al punto da non riuscire a distinguere nettamente il bello e il buono. Questo per dire che le Braciole alla messinese sono troppo troppo belle. C’è poco da fare, in qualunque parte della Sicilia vi troviate difficilmente riuscirete a mangiare male.

Si tratta di una ricetta tipica della città dello stretto a base di sottili fettine di carne, generalmente vitello (anche se oggi si possono trovare pure di pollo, maiale, pesce spada) fatte rotolare nel pangrattato aromatizzato e farcite con provola siciliana a dadini, caciocavallo, prezzemolo e aglio e pangrattato. La loro caratteristica è di essere di piccole dimensioni, da mangiarsi al massimo in due bocconi e la fettina di carne è piuttosto sottile. La cottura avviene sulla brace o, in alternativa, sulla piastra dopo averle infilzate con uno spiedo.


Leggi anche altri articoli di Secondi piatti o leggi la fonte

Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer