Agrigento. “Ha abusato sessualmente, picchiato e minacciato la moglie”: chiesto rinvio a giudizio per operatore sanitario


Agrigento. “Ha abusato sessualmente, picchiato e minacciato la moglie”: chiesto rinvio a giudizio per operatore sanitario

Il pubblico ministero Elenia Manno, ha chiesto il rinvio a giudizio per un cinquantacinquenne di Agrigento, operatore sanitario, indagato per violenza sessuale, e reati inerenti a condotte razziali e discriminatorie, nei confronti della giovane moglie extracomunitaria, già raggiunto dal provvedimento di “ammonimento”.
L’udienza preliminare, dinnanzi al Gup del Tribunale di Agrigento, Luisa Turco, è stata fissata per il 2 marzo prossimo. In quella data il legale difensore dell’indagato, potrà avanzare richiesta di rito alternativo, o aspettare la decisione del giudice sulla richiesta della procura. I reati contestati si sarebbero consumati fra il mese di maggio e quello di settembre dell’anno scorso.
L’indagato l’avrebbe, più volte, aggredita fisicamente e verbalmente, vessandola, umiliandola, abusandone sessualmente, e impedendole di professore liberamente il suo credo religioso, costringendola – scrive il Pm-  “a sopportare penosissime condizioni di vita. In diverse occasioni, spesso per motivi…


fonte