Waterfront e volumetrie Il M5S sul Piano regolatore


CATANIA – Riqualificare il Waterfront per restituire alla nostra città una delle sue parti di maggior pregio per iniziative culturali, turistiche e ambientali. E’ questo, sulla carta, uno degli obiettivi delle Direttive generali del nuovo piano regolatore, affinché Catania torni ad essere una “città di mare” e non solo una “città sul mare”. Un progetto encomiabile, purché non consenta ulteriori cementificazioni e costruzioni in altezza. L’equilibrio territoriale, inteso come rapporto ottimale tra sistema naturalistico e antropico, va salvaguardato, insieme al patrimonio ambientale, culturale e paesaggistico. Le aree del fronte mare vanno valorizzate, riqualificate e riconvertite a nuovi usi, ma va impedita la costruzione di volumetrie in altezza. Lo chiede il gruppo consiliare del M5s in un ordine del giorno indirizzato a Pogliese e sottoscritto anche da numerosi consiglieri di maggioranza e opposizione.

Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
Waterfront e volumetrie Il M5S sul Piano regolatore


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer