> Rischio nuovo sequestro, la Marina Militare riprende i motopesca siciliani – Palermo 24h
notizie

Rischio nuovo sequestro, la Marina Militare riprende i motopesca siciliani

Rischio nuovo sequestro, la Marina Militare riprende i motopesca siciliani

ROMA – 8 pescherecci italiani si sono spostati al largo di Bengasi – a circa 35-40 miglia dalle coste libiche – in una zona «poco sicura». L’avviso del Governo risaliva a mercoledì scorso. Evidentemente inascoltato visto che nella mattinata di oggi è dovuta intervenire in soccorso una fregata della Marina Militare dopo che un gommone proveniente dalla Cirenaica si stava dirigendo a grande velocità in direzione delle imbarcazioni. E’ ancora fresco il precedente dell’1 settembre scorso, quando 2 pescherecci vennero sequestrati con l’equipaggio per ben 108 giorni dalle forze del generale Khalifa Haftar. E ci volle un blitz diplomatico a Bengasi dell’allora primo ministro Giuseppe Conte con il ministro degli Esteri Luigi Di Maio per sbloccare il contesto il 17 dicembre. Torna dunque a creare tensione l’annosa problematica della Zona di pesca nazionale unilateralmente dichiarata dalla Libia a 62 miglia dalle proprie coste, in quelle che – secondo il diritto del mare –

Il servizio intitolato: Rischio nuovo sequestro, la Marina Militare riprende i motopesca siciliani è stato inserito il 2021-05-03 17: 51: 13 dal sito online (lasicilia.)

Approfondisci

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo

Show More