Perdono la seduta della chemio perché fermate dai vigili urbani

Fermate dagli agenti della polizia municipale a Palermo mentre stavano andando a fare la chemioterapia. Protagoniste di questa storia mamma e figlia che si stavano dirigendo in auto alla clinica Maddalena quando una pattuglia della polizia municipale le ha fermate.

A causa dello stop, le donne hanno dovuto rinunciare alla seduta di chemioterapia a cui si sarebbe dovuta sottoporre la madre, malata terminale affetta da un carcinoma metastatico al pancreas.

La chemioterapia era palliativa, e cioè avrebbe quantomeno alleviato le sofferenze della femmina.

Gli agenti non hanno voluto sentire ragioni e hanno proceduto ai controlli dai quali è emerso che la revisione del mezzo era scaduta da 20 giorni.

Inutili i tentativi di giustificare la dimenticanza con la grave …
Leggi anche altri post su Palermo o leggi originale
Perdono la seduta della chemio perché fermate dai vigili urbani


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer