Omicidio Fragalà a Palermo, investigatore smonta la pista dell’uomo col bastone

palermo

È stata smontata la pista dell’uomo con il bastone, ripreso nei pressi del luogo del delitto, in un video, intorno all’orario in cui fu aggredito Enzo Fragalà. Il maggiore Diego Ferrara, sentito dalla prima sezione della Corte d’assise, presieduta da Sergio Gulotta, ritiene che non è possibile che fosse l’assassino, perchè poteva essere un ombrello, ma soprattutto gli orari non coincidono.

Il processo vede imputate sei persone, considerate responsabili dell’omicidio del penalista, picchiato a morte il 23 febbraio 2010, intorno alle 20,40, e deceduto in ospedale il 26.

Leggi anche altri articoli di palermo
o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer

PA