Noto, parte il giro di vite per scovare gli evasori della Tari col ‘porta a porta’

Polizia Municipale, Ufficio Igiene e Roma Costruzioni in azione a Noto per verificare il corretto utilizzo dei mastelli per la raccolta differenziata con il “porta a porta” e l’eventuale iscrizione all’anagrafe Tari degli utenti. Controlli operati in diverse zone della città e che proseguiranno a tappeto su tutte le zone già servite dal “porta a porta”. I primi interventi sono scattati in via Giovanni Aurispa, dove sono state individuate 15 utenze che conferivano i rifiuti privo di utilizzare i mastelli microchippati. Tra queste, 3 utenze risultano già non iscritte all’anagrafe Tari mentre per le altre sono scattati successivi controlli: è stata verificata l’iscrizione all’anagrafe Tari e adesso la Roma Costruzioni provvederà alla consegna dei mastelli.
Le operazioni sono state coordinate dal Comandante della Polizia Municipale Corrado Mazzara e proseguiranno a tappeto su tutto il territorio comunale. Ieri i controlli sono scattati tra via Sallicano e via …
Leggi anche altri post su Siracusa o leggi originale
Noto, parte il giro di vite per scovare gli evasori della Tari col ‘porta a porta’


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer