notizie

Messina Denaro, marcia antimafia Castelvetrano-Campobello: "No a mostro"

#Trapani

Il 16 gennaio, la cattura di Matteo Messina Denaro ha suscitato un’ondata di speranza tra i cittadini siciliani, che vedono in questo evento una possibilità di liberarsi dalle grinfie della mafia. Per questo motivo, le amministrazioni comunali di Castelvetrano e Campobello di Mazara hanno deciso di organizzare una manifestazione e un corteo per sottolineare il loro rifiuto della mafia e della criminalità organizzata.

L’iniziativa si svolgerà il 18 gennaio, a partire dalle 17, con un corteo che partirà da Castelvetrano e che si concluderà a Campobello di Mazara, dove si terrà un presidio davanti alla Chiesa Madonna di Fatima. Gli organizzatori sperano che questo evento possa essere un segnale di speranza e di rinascita per la Sicilia, e che possa contribuire a rafforzare la lotta contro la nota organizzazione malavitosa.

Nel corteo, i soggetti esprimeranno la loro solidarietà alle vittime della mafia e il loro sostegno alla lotta contro l’organizzazione criminale. Lo slogan della manifestazione e “La Sicilia e nostra e non di Cosa Nostra”, per ribadire che la nota organizzazione malavitosa non ha alcun diritto sulla Sicilia e che il popolo siciliano può lottare per la propria libertà.

L’iniziativa e stata promossa dai sindaci di Castelvetrano e Campobello di Mazara, che hanno invitato tutti i cittadini a partecipare. La manifestazione e il corteo sono un segnale di speranza per la Sicilia, e un modo per ribadire che la nota organizzazione malavitosa non ha alcun diritto sulla regione e che la lotta contro di essa deve continuare.


PAGN3045

Show More

Articoli simili