notizie

Messina Denaro, i legali di Risalvato: “Casa di via Toselli non era un covo”

#Trapani

“Il nucleo familiare di Errico Risalvato, proprietaria dell’immobile di via Maggiore Toselli a Campobello di Mazara, ha sempre dichiarato di non aver mai avuto alcun rapporto con Matteo Messina Denaro, né con qualsiasi altra persona legata alla criminalità organizzata. La proprietà dell’immobile e stata acquisita nel 1995, in maniera del tutto legittimo, e mai in alcun modo e stato utilizzato come ‘covo’ del boss mafioso.

Il nucleo familiare Risalvato ha sempre operato nel rispetto delle leggi e dei principi morali, e l’immobile e stato utilizzato solo per uso abitativo. Il nucleo familiare Risalvato si riserva di valutare le eventuali iniziative legali da intraprendere, allo scopo di tutelare il proprio onore e la propria reputazione”.

Nel corso degli ultimi 8 giorni, il nucleo familiare Risalvato e stata oggetto di una serie di notizie di stampa che, secondo i legali dei familiari, sono state riportate in maniera volutamente ambigua ed infondata. Il nucleo familiare ha deciso di mantenere il riserbo adottato fino ad ora, ma la persecuzione, lo sciacallaggio e la diffamazione cui e stata sottoposta da parte della stampa ha reso impossibile continuare a farlo.

Il nucleo familiare ha indicato il proprio rispetto per l’attività di indagine della DDA e per il diritto di cronaca, ma ha anche sottolineato che le notizie non erano accuratamente verificate. Il nucleo familiare ha fatto ricorso al diritto alla privacy e alla dignità, sottolineando che le notizie prive di fondamento hanno avuto un impatto negativo sulla loro reputazione.

I legali dei familiari hanno anche espresso preoccupazione per la mancanza di responsabilità da parte dei media, invitando i giornalisti a verificare accuratamente le fonti prima di pubblicare le notizie. Il nucleo familiare ha indicato la speranza che le notizie false e prive di fondamento cessino e che il loro diritto alla privacy sia rispettato.


PAGN3045

Show More

Articoli simili