Messina e le baracche: “un cuore sofferente che batte e il suo battito scandisce il ritmo della vergogna”

12
Messina e le baracche:
Messina e le baracche: "un cuore sofferente che batte e il suo battito scandisce il ritmo della vergogna"

Messina e le baracche: “un cuore sofferente che batte e il suo battito scandisce il ritmo della vergogna”

Ha ragione chi pone il tema del Risanamento al Centro dell’agenda politica.
Ha ragione chi su di esso investe energie, forze, provocazioni, alza i toni, e chiede conto alla politica.
Dividersi sul Risanamento è come dividersi sulla natura della Trinità: è atteggiamento cieco, privo di prospettiva, non ha senso e offende il senso di umanità, di solidarietà, di dignità e di decoro di una intera comunità.
Il fallimento è lì davanti agli occhi, ci guarda, ci osserva e ci giudica: tutti, nessuno escluso!! E il suo giudizio è spietato!!”-A dirlo è il Direttivo dell’Associazione “La Sicilia ai Siciliani”, che prosegue:
Ma è proprio la consapevolezza del fallimento che ci può riscattare. E la consapevolezza del fallimento deve chiudere quella pietosa scena ingombrata da incidentali improvvisatori, da cinici speculatori, da freddi calcolatori e da impavidi opportunisti. Il tavolo deve essere unico…


fonte