Categorie
notizie

Marettimo, il Coronavirus ferma ancora la Festa di San Giuseppe ma non la tradizione

Marettimo, il Coronavirus ferma ancora la Festa di San Giuseppe ma non la tradizione

L’ultima festa rende pubblico di San Giuseppe fu celebrata nel 2019, ossia due anni addietro, e per l’occasione da Monterey arrivarono alcuni emigrati per aiutare alla celebrazione. A Marettimo, la più lontana e selvaggia delle isole Egadi, il Coronavirus-19, lo scorso anno, ha interrotto la tradizione che durava da più di un secolo. Sull’isola qualcheduno si ricorda che era successo solo durante i Conflitti mondiali. Quest’anno la festa è saltata ancora, stavolta per le disposizioni governative che vietano manifestazioni pubbliche: niente pranzo coi Santi e santa messa in piazza, niente banda musicale e luminarie nell’isola e niente ‘duminiare’ (fuochi) all’ingresso del paese. «Quello che vivremo sarà un San Giuseppe diverso – spiega Giovanna Febbraio, isolana e studiosa di Marettimo – perché per tutti noi che siamo cresciuti legati alle tradizioni, la festa di San Giuseppe era un momento di devozione e di condivisione».Ieri nell’unica chiesa dell’isola alcuni fedeli hanno

L’articolo intitolato: Marettimo, il Coronavirus ferma ancora la Festa di San Giuseppe ma non la tradizione è stato inserito il 2021-03-17 11: 15: 52 dal sito online (gds.)

Originale

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo