Luigi Di Maio inizia la tre giorni nell’isola e chiede scusa. «Come Venezia, avremmo dovuto aiutare pure la Sicilia»

«Qualcuno mi ha criticato: sei ministro degli Esteri e vai in Sicilia? Sì, sono qui perché negli stessi giorni in cui si aiutava Venezia bisognava aiutare la Sicilia colpita dal maltempo. Sono venuto a chiedere scusa a nome dello Stato a molti sindaci: in questo territorio ci sono stati anche morti per maltempo». Luigi Di Maio, il capo politico del Movimento 5 stelle, ha iniziato da Castelvetrano la sua tre giorni nell’isola in un momento delicatissimo per i pentastellati.  

Ieri sera infatti per la prima volta sulla piattaforma Rousseau gli attivisti hanno votato contro la linea dettata dai vertici del partito, Di Maio in primis. Il quesito riguardava la possibilità di fermarsi un turno. Non presentare la lista del Movimento alle prossime Regionali di gennaio in Calabria ed Emilia Romagna. Hanno vinto i …
Leggi originale
Luigi Di Maio inizia la tre giorni nell’isola e chiede scusa. «Come Venezia, avremmo dovuto aiutare pure la Sicilia»


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer