La lite per il video su Facebook Condannato a 18 anni per omicidio


PALERMO – Una storia di morte e disagio sociale si conclude, in primo grado, con la condanna a 18 anni di Alfonso Vela. Era imputato per l’omicidio di Dino Salvato, avvenuto il 21 maggio del 2018.

Il giudice per l’udienza preliminare Maria Cristina Sala ha stabilito che l’imputato dovrà anche pagare una provvisionale di 90 mila euro alla parti civili – la compagna e i figli della vittima – rappresentati dagli avvocati Alberto Raffadale, Rodolfo Calandra e Pierfrancesco Cascio.

Sarebbe stato un post su Facebook a scatenare la follia omicidi di Vela che sparò e uccise il nipote a colpi di pistola. Vela confessò il delitto agli agenti della Squadra mobile. Disse che era stata legittima difesa. Fu costretto a sparare, altrimenti sarebbe stato il …
Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
La lite per il video su Facebook Condannato a 18 anni per omicidio


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer