Categorie
notizie

La droga in mano alle mogli dei boss in carcere: 14 fermi fra Palermo, Carini e Misilmeri

La droga in mano alle mogli dei boss in carcere: 14 fermi fra Palermo, Carini e Misilmeri

I carabinieri della Compagnia di Carini, del Gruppo di Palermo, del Nucleo Cinofili di Palermo – Villagrazia e del 9° Nucleo Elicotteri hanno eseguito misure cautelari – 7 di custodia cautelare in carcere e 7 ai domiciliari – nei confronti di 14 persone accusate di associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, spaccio, detenzione abusiva di arma da sparo, detenzione di arma clandestina e ricettazione.L’indagine, denominata “Arcobaleno”, coordinata dal vice procuratore di Palermo Salvatore De Luca, è nata dall’arresto in flagranza di uno degli indagati, il 27 agosto 2018, finito in cella per una rapina al bar New Miramare di Carini. Durante una perquisizione furono trovati oltre alla refurtiva, 37 grammi di cocaina, 4.975 euro e una pistola calibro 38 con munizionamento. L’attività investigativa, condotta per un anno attraverso intercettazioni e pedinamenti, ha consentito di scoprire una organizzazione che gestiva la coltivazione e lo spaccio di marijuana nei comuni

Il servizio intitolato: La droga in mano alle mogli dei boss in carcere: 14 fermi fra Palermo, Carini e Misilmeri è stato inserito il 2021-03-04 06: 18: 38 dal sito online (gds.)

Approfondisci

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo