Inchiesta Kerkent, Cassazione rigetta ricorsi: due in carcere, il terzo ai domiciliari

La Corte di Cassazione ha rigettato l’istanza con cui tre indagati nell’ambito dell’inchiesta Kerkent, condotta dalla Dia di Agrigento su coordinamento della Dda di Palermo che ha portato in carcere 34 persone, chiedevano la scarcerazione. 

Si tratta di Vincenzo Sanzo, 37 anni di Agrigento; Angelo Cardella, 48 anni di Agrigento e Salvatore Ganci, 46 anni. Per i primi due confermata l’ordinanza di custodia in carcere. Ganci, invece, rimane ai domiciliari.

 L’inchiesta Kerkent scaturisce nel marzo scorso: 35 gli arresti di cui 11 ai domiciliari. L’indagine verte sulla figura di Antonio Massimino che, secondo gli inquirenti, avrebbe scalato le posizioni di vertice del clan di Agrigento costruendo una vera e propria banda di pusher a suo servizio. 

Leggi anche altri post su Agrigento o leggi originale
Inchiesta Kerkent, Cassazione rigetta ricorsi: due in carcere, il terzo ai domiciliari


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer