Extracomunitari in Sicilia, Musumeci: Lampedusa scoppia. Dichiarare l’emergenza – Tempo Stretto


Extracomunitari in Sicilia, Musumeci: «Lampedusa scoppia. Dichiarare l’emergenza» – Tempo Stretto 


Il governatore della Regione punta il dito contro Roma che sta ignorando il contesto nell’isola

“Lampedusa sta di nuovo scoppiando. Al nostro grido d’allerta si aggiunge oggi quello del primo cittadino» Il governatore della Regione Siciliana Nello Musumeci continua ad attirare l’attenzione sulla situazione esplosiva che sta vivendo Lampedusa. Già nelle scorse settimane erano stati diversi gli appelli al governo nazionale sul fronte dell’accoglienza migranti divenuta ormai insostenibile per i numeri record che ha raggiunto l’isola in queste settimane.

Musumeci torna a rivolgersi ai Palazzi romani: «Mi spiace che in una lunga intervista al Corriere il ministro non abbia neppure pronunciato la parola Lampedusa. Eppure è luogo-simbolo in Europa e nel mondo. Quanto ancora si deve attendere per la proclamazione dello “stato di emergenza” su quell’Isola da parte del governo centrale, richiesto da oltre un mese dal Comune e dalla Regione?».

Per Il governatore Musumeci non ci sono alternative: dichiarare lo stato di emergenza a Lampedusa che non ha più gli strumenti per affrontare da sola il flusso di extracomunitari.



Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un’informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l’innovazione. 
Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E’ un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando un regalo: se ognuno di voi darà pure  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

seguici...sullo stesso argomento