Domiciliari per due ultrà del Catania: furto e minacce

Due ultras del Catania, che nel 2016 erano stati sottoposti a Daspo, per sei e cinque anni, sono stati arrestati e posti ai domiciliari dalla Digos della Questura etnea per avere minacciato e derubato la sciarpa a due fan del Bari, prima della gara tra siciliani e pugliesi allo stadio Angelo Massimino. Nonostante il divieto di assistere a gare sportive, i due, armati di coltello, fuori dall’impianto sportivo avrebbero minacciato un giovane pugliese che vive e lavora nel Siracusano e suo padre, giunto da Bari per assistere alla partita. Il Questore Mario Della Cioppa sta avviando l’iter per l’estensione della durata del Daspo per entrambi.

Leggi anche altri post su Catania o leggi originale
Domiciliari per due ultrà del Catania: furto e minacce


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer