Categorie
notizie

Decreto Sostegni, ipotesi maxi-condono delle cartelle esattoriali: come funziona

Decreto Sostegni, ipotesi maxi-condono delle cartelle esattoriali: come funziona

Nel Decreto sostegni dovrebbe trovare spazio lo stralcio delle vecchie cartelle esattoriali dal 2000 fino al 2015 su importi fino a Cinque.000 euro. Un’ipotesi confermata dal sottosegretario all’Economia Claudio Durigon. In Commissione alla Camera c’è la proposta di una una cancellazione totale o parziale dell’archivio dell’agenzia delle entrate. Il costo per lo Stato dovrebbe aggirarsi sui 2 miliardi di euro includendo la rottamazione e il rinvio delle scadenze fiscali.Secondo alcune stime si tratterebbe di circa 61 milioni di atti e alla fine la misura dovrebbe permettere all’Agenzia delle Entrate di concentrarsi sulle partiche realmente esigibili. Le ipotesi in circolazione prevedono che il maxi-condono fiscale possa riguardare tutti quelli che hanno un debito fino a Cinque mila euro: per lo più si tratta di multe per violazione del codice della strada, sanzioni per il mancato pagamento del bollo auto, sanzioni per chi non ha pagato Imu e Tari. Sarebbe la prima

Il post intitolato: Decreto Sostegni, ipotesi maxi-condono delle cartelle esattoriali: come funziona è stato inserito il 2021-03-18 08: 40: 04 dal sito online (gds.)

Approfondisci

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo