Categorie
notizie

Decrescono i bancari in Italia: le province siciliane che hanno subito i maggiori tagli in un anno

Decrescono i bancari in Italia: le province siciliane che hanno subito i maggiori tagli in un anno

In Italia i impiegati bancari passano da 282.129 a 275.224 con una flessione di 6.905 unità. Si tratta dei dati  elaborati dal Servizio Studi della Banca d’Italia. Cifre che dovrebbero far riflettere i banchieri, la politica e le istituzioni, “perché l’assenza delle banche ha portato ad una desertificazione del credito in Sicilia rischiando di indurre la clientela a rivolgersi a finanziarie di dubbia serietà o addirittura agli usurai”, dichiara Gino Sammarco, garante economia e finanza della Uil Sicilia.“Nell’arco di un anno, confrontando il 2020 con il 2019, in Sicilia lavorano 502 bancari in meno e – va avanti – 54 agenzie sono sparite dai territori. Dati ancora peggiori stima a quelli del 2019 stima al 2018. Nei dati estrapolati dal notiziario della Banca d’Italia è tangibile l’emorragia di posti di lavoro”. Al 31 dicembre scorso, i bancari in Sicilia sono 9.534 finché nello stesso periodo dell’anno precedente erano 10.036. In particolare modo,

Il servizio intitolato: Decrescono i bancari in Italia: le province siciliane che hanno subito i maggiori tagli in un anno è stato inserito il 2021-04-02 15: 15: 48 dal sito online (gds.)

Approfondisci

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo