Cosa nostra ieri e oggi, tra blitz e «realtà parziali». «La criminalità esiste, ma non è certo tutta mafia».

Le numerose operazioni antimafia condotte dalla nostra Dda se da un lato assestano ripetuti colpi alle cosche mafiose che spasmodicamente cercano di rigenerarsi, dall’altro sembrano quasi restituire la fotografia in bianco e nero di una città tenuta ancora sotto scacco dalla mafia. Stando, almeno, a quanto scritto proprio nelle carte delle rilevazioni condotte per colpire Cosa nostra. Come in quelle del mega blitz del dicembre 2018 che ha mandato all’aria la cosiddetta nuova cupola della mafia, in cui si legge che l’organizzazione mafiosa «ricomprendendo le famiglie mafiose di Borgo Vecchio, Palermo Centro e Porta Nuova, controlla di fatto l’intera zona centrale della città in cui sono presenti innumerevoli attività imprenditoriali e commerciali che costituiscono …
Leggi anche altri post su palermo o leggi originale
Cosa nostra ieri e oggi, tra blitz e «realtà parziali». «La criminalità esiste, ma non è certo tutta mafia».


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer