Confiscati beni per 1,5 mln a imprenditore palermitano: passano allo Stato

La Polizia di Stato ha sottoposto a confisca un patrimonio del valore complessivo di euro 1.150.000 riconducibile a Vernengo Antonino, palermitano di anni 61. Il provvedimento ablatorio è stato emesso dal Tribunale di Palermo – Sezione Misure di Prevenzione, su proposta del Procuratore della Repubblica di Palermo, sulla base degli esiti delle rilevazioni patrimoniali condotte dall’Ufficio Misure di Prevenzione Patrimoniali della Divisione Anticrimine della Questura di Palermo, nel 2015. Con provvedimento del 20.09.2016, il Tribunale di Palermo-Sezione Misure di Prevenzione aveva, infatti, già disposto il sequestro dei beni oggetto della odierna confisca, poi effettuato dalla Polizia di Stato.

Questi i beni attinti dal provvedimento di confisca: un appartamento sito a Palermo in via G.Macrì, il compendio aziendale dell’impresa individuale “Parking Bersagliere” nell’omonima via, una quota sociale di un distributore di viale dell’Olimpo, …
Leggi anche altri post su Palermo o leggi originale
Confiscati beni per 1,5 mln a imprenditore palermitano: passano allo Stato


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer