CNA e il “Premio Cambiamenti 2019”: due aziende agrigentine alla ribalta regionale

Cerimonia di premiazione, a Catania, in occasione della prima edizione della fase regionale del “Premio Cambiamenti”, concorso indetto dalla CNA, che valorizza la proposta innovativa delle imprese. Tra le 14  start up siciliane selezionate, che hanno presentato il progetto, anche due aziende agrigentine: entrambe condotte da giovani donne. “Fiori d’Arancio” di S. Stefano Quisquina ha guadagnato il podio, piazzandosi al terzo posto. La titolare, Francesca Alferi, ha illustrato l’attività, il cui obiettivo è  conservare la tradizione che ruota attorno al pizzo chiacchierino. Una particolare tecnica di ricamo,  risalente all’epoca vittoriana, che abbelliva e rendeva eleganti le tenute dei reali. “Fiori d’Arancio” trasforma la tradizione in arte da indossare.
Curiosità ed apprezzamenti ha suscitato la Società Agricola “Le Sette Aje” di S. Margherita Belice, il cui progetto è stato illustrato da Agata Cannata
Leggi anche altri post su Agrigento o leggi originale
CNA e il “Premio Cambiamenti 2019”: due aziende agrigentine alla ribalta regionale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer