Catania, albergatore non paga l’affitto a ragione del lockdown(la chiusura): il giudice gli dà ragione


Catania, albergatore non paga l’affitto a ragione del lockdown(la chiusura): il giudice gli dà ragione 

Chiuso per il lockdown(la chiusura) non paga l’affitto per tre mesi e il giudice gli dà ragione negando lo sfratto del proprietario. E’ successo a un albergatore di Catania, titolare della “Domus Matri”, albergo in via Etnea proprio dinanzi la villa Bellini.

Difeso dagli avvocati Antonino Ciavola e Giuseppe Aliffi, il locatario dell’immobile ha ottenuto dal giudice civile del tribunale di Catania Elena Anna Codecasa il rigetto dello sfratto da parte del proprietario per i mancati pagamenti delle mensilità di marzo, aprile, maggio e giugno.

I legali hanno motivato in applicazione dell’articolo 91 del Dpcm ‘CuraItalià secondo cui l’inadempimento del pagamento delle mensilità per la chiusura delle attività in applicazione delle norme anticovid è giustificato. Per quei mesi difatti l’albergo è rimasto chiuso a ragione del lock down.

seguicicontrolla la notizia dalla fonte